Tutto sulla Stampa Digitale "Made in Italy"

Giovedì, 01 Dicembre 2016 00:00

INTERVISTA A LUIGI DORELLA

Martedì, 25 Ottobre 2016 00:00

INTERVISTA A DAVIDE VERCELLI

Lunedì, 10 Ottobre 2016 00:00

INTERVISTA A BEATRICE LERMA

Vota questo articolo
(0 Voti)
Vota questo articolo
(1 Vota)
Mercoledì, 16 Marzo 2016 00:00

Intervista ad Arturo Vetro

Vota questo articolo
(0 Voti)
Mercoledì, 24 Febbraio 2016 00:00

INTERVISTA LAURA BELLI - INNERGLASS

INTERVISTA LAURA BELLI - INNERGLASS

Raggiungiamo telefonicamente Laura Belli di Innerglass un’interessante vetreria con 30 anni di storia e 3 generazioni imprenditoriali coinvolte nelle sue attività. Innerglass è nata nel centro di Torino, come bottega, ed oggi è una dinamica azienda concentrata sull’arredamento di interni - specializzata nella porta interna. Innerglass è localizzata nel basso Canavese, a poca distanza da Ivrea.


Laura, da quale esigenza è nato il vostro primo contatto con Ghelco?

Il nostro approccio con Ghelco è nato dall’esigenza di decorare le nostre porte interne e di creare qualcosa di innovativo, per distinguersi dalla concorrenza, in un mercato che sì, spende meno, ma allo stesso tempo continua a premiare i buoni prodotti e “le cose belle”. Noi di Innerglass volevamo offrire un prodotto diverso, la stampante digitale era, ed è, una bella opportunità, anche perchè è poco conosciuta ancora tutt’oggi.


Quali sono i caratteri più interessanti della stampa digitale?

I macchinari Ghelco sono innanzitutto funzionali perchè facili da realizzare e sono dei buoni prodotti, in particolare da quando sono passati dalle vernici a solvente alle vernici ad acqua, che sono molto più pratiche - anche nella manutenzione del macchinario; infine sono ottimi per dare colore al vetro, che è ciò che principalmente manca alla materia prima e che viene richiesto. Il vetro, di per sè, non lascia molto spazio creativo con le sue tre o quattro tinte originarie, mentre in questo modo si può dar libero sfogo alla fantasia, partendo da una foto o da un disegno si ha l’opportunità di creare qualcosa di diverso che prima non c’era, o se c’era era inaccessibile, perchè i macchinari erano costosi e per poterseli permettere necessitavi di produzioni su larga scala, mentre oggi con i macchinari Ghelco possiamo personalizzare al massimo il prodotto, che è unico per il singolo cliente e quindi per l’utente finale, che può arrivare perfino a chiedere di stampare un proprio collage di foto su una porta a vetro.


Ghelco Crea è un progetto innovativo, che sta per nascere con lo scopo di arricchire i vostri prodotti finali, quali sono le tue impressioni?

Una delle difficoltà che noi incontriamo è proprio sul lavoro di grafica, perchè spesso quando acquisti il macchinario non sempre hai in casa uno specialista o la persona capace ad utilizzare i programmi di grafica. Con Ghelco Crea, a quanto mi par di capire, si avrà accesso ad una serie di file già fatti e finiti da proporre al cliente, e questo può essere un ottimo aiuto.


Come si innesta nella vostra attività futura la stampa digitale?

Noi è da un po’ di anni che abbiamo questi macchinari di stampa Ghelco e via via li stiamo usando sempre di più, perchè gradualmente il cliente inizia ad essere sempre più interessato, fino a giungere al punto che oggi ha iniziato a chiederci delle realizzazioni specifiche, dopo aver visto degli esempi in giro. Inizialmente il prodotto, invece, era nuovo e non sapevamo neanche noi bene come proporlo, poi, con il supporto di Ghelco, che ci ha mostrato che si può stampare anche su legno o alluminio, facendo cose un po’ diverse, sono riuscita a far capire al mio cliente la specifità del prodotto ed oggi è lui stesso che, come dicevo, arriva con la foto dell’oggetto e ci chiede di replicarlo o di produrne uno simile. La nostra opera di culturizzazione del cliente ha dato i suoi frutti ed oggi vedo che il nostro business sta aumentando, anche perchè è l’utente finale che riceve da internet degli input e chiede poi al suo fornitore (ovvero al nostro vero cliente) il prodotto, spingendo così dal basso la domanda di un prodotto originale e di alta qualità, che noi siamo lieti di offrire.


Grazie Laura per il tuo personale contributo.

Grazie a voi!

 

Giovedì, 11 Febbraio 2016 00:00

Ghelco | Valjet 1600 SpeedWood

Nuova Valjet SpeedWood

Infinite possibilità di decoro mono o policromo, configurazione in standalone o in linea e pigmenti solidi lavorati con macinazioni ad altissima frammentazione sono solo alcuni esempi che rendono la Valjet 1600 SpeedWood la specialista del legno e della velocità di produzione

 

 

Giovedì, 08 Ottobre 2015 00:00

Vitrum Milano

VITRUM

Al Vitrum del 6/9 Ottobre a Milano abbiamo presentato le più importanti novità sulla tecnologia dedicata alla decorazione su vetro, alluminio, legno e pelle. Grazie per essere stati numerosi!

 

 

No images found.

Xilo 1934  nasce dal gruppo Basso Legnami, fondato proprio nel 1934.

Il gruppo Basso Legnami, dopo anni di esperienza nel settore dell’approvvigionamento del legno, decide di allargare il proprio campo puntando sulla creazione di pavimenti e parquets d’autore.

Lunedì, 29 Settembre 2014 06:18

Ghelco in fiera a Glasstec 2014

Dal 21 al 24 ottobre 2014 Ghelco presenterà alla celeberrima fiera biennale la nuova Valjet 1600 H2O New

Dopo il successo riscontrato in seguito alla partecipazione a Glass South America – Tecnologia & Design (avvenuta lo scorso maggio in Brasile) Ghelco torna a mostrare le potenzialità di Valjet in un’altra importante manifestazione d’interesse internazionale: Glasstec 2014.