Lunedì, 13 Ottobre 2014 07:12

Xilo 1934. Trepidazione ed attesa per il nuovo catalogo

Xilo 1934  nasce dal gruppo Basso Legnami, fondato proprio nel 1934.

Il gruppo Basso Legnami, dopo anni di esperienza nel settore dell’approvvigionamento del legno, decide di allargare il proprio campo puntando sulla creazione di pavimenti e parquets d’autore.

70 anni di esperienza nel legno sono un garanzia di qualità e lavoro ben fatto.

I listoni realizzati da Xilo 1934 sono robusti, stabili e belli da vedere. Inoltre sono già pronti per essere posati, senza bisogno di ulteriori finiture.

Un prodotto rigorosamente made in Italy.

Xilo e Valjet: Made in Italy per eccellenza

Il made in Italy per Xilo “significa progettazione e produzione interamente italiana”. Come si legge sul sito dell’azienda vercellese: “Italianità non è solo tecnologia ma anche e soprattutto eleganza e raffinatezza. Prerogative imprescindibili nel contraddistinguere un fascino tipicamente ed esclusivamente italiano.”

Made in Italy, è dunque in primo luogo un valore.

Un valore pienamente condiviso da Ghelco, la quale, sin dalla nascita, ha sempre creduto fortemente in questo marchio.

Un marchio che per Ghelco è una missione: portare al mondo quel plus che solo l’innovazione, l’inventiva e la tecnologia italiana è capace di offrire.

Mai abbassare gli standard, né le materie prime utilizzate. Mai spostare la produzione fuori dall’Italia.

Questi sono i concetti base che hanno reso più forte l’unione tra le due aziende.

Il loro punto d’incontro, però, si chiama Valjet.

Valjet per Xilo: pavimenti in legno belli da vedere e da toccare

Grazie a Valjet, già nel 2011, Xilo è riuscita a raccontare diverse storie sul parquet, con l’aiuto di “7 pazzi designers”.

Ogni persona è unica e ogni artista lo è ancora di più. Ognuno con la propria formazione ed il proprio percorso è riuscito a leggere il legno in maniera completamente differente.

In questo modo si volta su tappeti magici o si cammina su listelli ricchi di foglie, in omaggio alla natura. Si sfruttano gli elementi geometrici e le cornici.

Inchiostri completamente atossici, quelli che utilizza Valjet, capaci non solo di lasciare la propria impronta indelebile nel legno, ma di diventare tutt’uno con esso.

13 pazzi + 1 per il parquet… decorato con Valjet

Il parquet diviene poesia: incontro tra natura e genialità umana (sempre nel pieno rispetto della prima).

Una poesia che, forte della precedente esperienza positiva, si arricchisce di nuovi poeti.

13 Designers di fama internazionale hanno dato vita a differenti collezioni. Uniche, speciali.

Cosa potremmo vedere nel catalogo in uscita il prossimo novembre 2014?

Noi di Ghelco qualche piccola anticipazione l’abbiamo avuta e vi consigliamo di tenere gli occhi puntanti su questa azienda così ricca di estro creativo.

Se siete curiosi di conoscere le novità che vi aspettano, basterà solo lasciare una mail sul form del sito Xilo, compilabile al seguente indirizzo: www.xilo1934.it/parquetdesignews